Tre peonie (dalie)

Chi passa da queste parte spesso si sofferma a sbirciare tra nodi, Teddy e gomitoli. Alcuni mi scrivono in privato facendomi i complimenti, altri lasciano commenti qui, su quest’isola felice. Altri ancora iniziano a seguirmi, forse per una passione comune (quella per i gomitoli) o perché, a detta di chi mi scrive in privato, qui, si respira un’aria leggera. Spero, in questo piccolo post di riuscirvi a trasmettere anche la passione di N&G per i colori. Sì perché, alcune volte, ho quasi l’impressione che non si riesca pienamente a percepire.

Per il mio intento ho scelto un ricamo a punto croce.

Questo ricamo su lino è la seconda volta che lo realizzo. La prima è stato in occasione del matrimonio di una carissima amica: è stato il mio regalo per lei. La seconda l’ho fatto proprio per N&G in un momento in cui ero assetata di punto croce. Avevo voglia di tuffarmi nei colori e nelle matassine DMC. Niente di meglio delle tre peonie (perché sono peonie vero?): un tripudio di colori e sfumature, tantissime sfumature.

Penso che la foto qui sopra possa farlo percepire.

Si tratta di un modello tratto da una datata rivista di Susanna. Sulla rivista, queste peonie (perché sono peonie vero?) venivano proposte come cuscini; prese singolarmente o a gruppi di tre erano sempre cuscini. Al contrario, invece, ho pensato a qualcosa di diverso: a una striscia per la tavola o, come ha suggerito La Giò, anche a un motivo da incorniciare o da mettere all’inizio di una tenda sfiziosa.

Se fissate bene, forse, riuscite a notare ogni singolo miscroscopico punto. Ho realizzato queste peonie (perché sono peonie vero?) nei momenti di pausa tra un Teddy e l’altro, tra una bomboniera e l’altra. Così facendo ho impiegato un paio di mesi o forse più. Poi, mamma (La Maria Rosa) mi ha aiutato con la confezione finale trovando un piccolo pizzo decorativo.

Bene, detto ciò, sperando di avervi tenuto un poco compagnia, non mi rimane che salutarvi e rinviarvi al prossimo post (sarà gomitoloso o no? Mah?!). Per qualsiasi cosa – impressioni, saluto o rettifiche (sono peonie, vero?) – potete lasciare i vostri commenti qui sotto. Un abbraccio matassoso a tutti, Benben ❤

Credits photo: Alessia – Questione di focale