Bottoni bottoni bottoni…

Mina cantava “Parole parole parole …” mentre io canto  “Bottoni bottoni bottoni …

Ebbene sì,  come sapete ho la fissa e la passione per questi oggetti quotidiani, quasi banali e inosservati dai più. Più di una volta mi sono chiesta il perché io abbia questo amore innato verso i bottoni e la risposta è che non ho risposta. Penso non ci sia una ragione e penso che sia per lo stesso motivo per il quale la mela si chiama mela e non pera.

Per me i bottoni sono una faccenda seria. Datemi un bottone e mi vedrete seduta per terra con la testa e le mani nelle scatole di gomitoli a perdere minuti lunghi come quaresime per scegliere il colore giusto. Sì perché, essendo il bottone una faccenda seria, non è solo una questione di abbinamento cromatico. Eh no! Sarebbe troppo facile. E’ qualcosa che va oltre e trascende quest’aspetto. Ogni bottone deve essere unico e magico. Sì perché oltre che faccenda seria, ogni bottone è una specie di passaporta tra il nostro vivere in fretta e sbadato e quell’angolino di fantastico che ognuno deve portarsi sempre appresso; quell’angolino o isolotto in cui deve regnare pace, armonia e magia.

Spesso mi capita di soffermarmi sui volti di chi, passando a trovarmi, mi chiede di vedere i bottoni. Sul loro viso leggo la curiosità di chi non si aspetta d’essere trafitto dalla scintilla colorata e magica di cui ogni bottone è depositario. Il sorriso si fa bambino. Osservo e, senza spiegare il perché o il per come di quel colore, lascio che la loro fantasia galoppi e si faccia rapire.

Sì, perché oltre che una faccenda seria e magica, vi svelo pure un segreto: non siete voi a scegliere i bottoni, sono loro a scegliere voi.

Ora, poiché tanti sono i curiosi mi sono messa, giorni addietro, a ingegnarmi sul gestire la faccenda della cerchiatura del quadrato, perché anche i bottoni quadrati rientrano a pieno titolo nel mondo bottone. In questa missione sono stati immortalati da Alessia due piccoli esemplari unici.

Uno è un bottone in viola, impreziosito da un nastro in organza e cotone tono su tono:

Bottone viola con nastro

Qui, come adoro fare, la fantasia del bottone non solo è richiamata dal filo ma anche dalle piccole perline di vetro:

Bottone viola con nastro particolare

Il secondo bottone, invece, è sul verde:

Bottone quadrato in verde

Un sottile filo verde gli corre attorno, impreziosito da piccole perline color salmone (come piccoli germogli); il tutto montato su un sottile girocollo semirigido.

Ecco, detto questo, sperando 1) che anche questi bottoni vi piacciano e 2) di avervi spiegato e non il perché io abbia la passione per queste creature vi lascio e vi rimando al prossimo gomitoloso post. Un abbraccio, Benben  ❤

Credits photo: Alessia – Questione di focale

Annunci

Un bottone… un sogno

Questa mattina, con fatica (molta), mi rifugio su quest’isola (la mia preferita) chiudendo temporaneamente la porta sul mondo. Da due giorni – come sapete – la bella Italia è stata ferita. Basta solo questo o le immagini che scorrono in televisione per capire. Nel mio piccolo, preferisco non dire nulla in merito. Le immagini, le testimonianze lo fanno per me. Perciò, oggi, anche se con fatica, riprendo fili colorati cercando di tessere una parentesi serena.

Questi giorni sono febbrili. Come anticipato nel piccolo post (qui), infatti, i lavori per partecipare a Villa Buri stanno impazzando e impazzendo. Il tempo non guarda in faccia nessuno e l’ansia mi attanaglia. Tuttavia, tra un’agitazione e l’altra, sono riuscita a riprendere in mano i miei amati bottoni che Alessia ha saputo immortalare al meglio.

Questo bottone che presentare è un pezzo unico (non ne ho uno uguale):

Bottone colorato con nastro

Leggera fantasia floreale che ricorda l’Oriente; filo colorato abbinato e perline in vetro tono su tono

Bottone colorato con nastro particolare

Il tutto montato con nastro in organza e caucciù in azzurro cielo. Questo bottone è lo scrigno perfetto per racchiudere un sogno o un desiderio. Non so voi, ma personalmente avrei bisogno di tantissimi bottoni.

Sperando vi piaccia, vi lascio e vi rimando al prossimo gomitoloso post. Un grande abbraccio soprattutto lì, dove l’Italia mia è in ginocchio e dove tanti Angeli stanno aiutando. A presto, Benben ❤

Credits photo: Alessia – Questione di focale