Aria di primavera


Quando ancora non sapevo…

Quando ancora non avevo realmente compreso la passione, la magia e il lavoro che si nasconde dietro a un filo o a un gomitolo…

Quando ancora non potevo nemmeno lontanamente immaginare che la mia vita si sarebbe intrecciata con un mondo colorato e matassoso (nel vero senso del termine)…

Quando pensavo che tutto sarebbe stato codici e diritto civile e che il ricamo sarebbe stato relegato a un vezzo femminile d’altri tempi da coltivare nel silenzio di casa…

Beh, quando ancora non comprendevo, ignoravo, immaginavo e pensavo a tutti questi fattori, ero una delle tante che amava dilettarsi con il punto croce a tempo perso. E, magari, inconsapevolmente nutrivo la curiosità di conoscere questo mondo che profuma di calma, pazienza, incomprensione e tradizione.

Qualche giorno fa mamma, risistemando un cassetto di casa, ha trovato tre tovagliette all’americana ricamate da me.

 

Lei stessa ha provveduto a cucire il retro, sul quale, recentemente ho apposto la piccola etichetta.Ora, non so per chi le avessi fatte. Non ricordo se le feci per qualcuno o per divertimento. Però, posso dirvi che tutte vedono protagonista un ramo di dolci viole su un angolo:

E una decorazione in verde sfumato sull’angolo apposto:

Ogni tovaglietta è ricamata su tela aida ecru. E la cosa mi fa teneramente sorridere. Infatti, per quanto mi piaccia la tela aida (e questa è una di quella con i quadretti piccoli) mi scopro amante del ricamo su lino.

Un saluto e al prossimo gomitoloso post, Benben ❤

 

Annunci

4 thoughts on “Aria di primavera

  1. Molto belle e tenere .
    Averle ricamate in un momento in cui
    tu eri ancora lontana dal contesto di oggi,secondo me le rendono più
    preziose .
    Si nota a mio avviso per come sono realizzate amore e passione per le attività manuali ed eri agli inizi ..oggi
    sei un asso del ricamo
    Baci

    • Ma grazie Nancy per averle apprezzate. 😂 Non so se sono un asso, ma so che mi piace perché ci sono di mezzo i fili colorati e già allora non poteva essere diversamente. Dopo una giornata passata tra codici, pratiche legali, pareri, giri in cancelleria e tribunale, la cosa che mi piaceva di più era rilassare il cervello con fili colorati. Il resto, come dice il saggio, è storia 😀.
      Un abbraccio grande e grazie di ❤️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...