Teddy, il libro e Alessia


cop1Questo piccolo articolo non era previsto. Non lo avevo minimamente calcolato, ma ieri sera, sprofondata nella visione di Squadra Antimafia, un messaggino sul cellulare ha attirato la mia attenzione. Era Alessia e la sua parola – PUBBLICATO! – mi ha scaraventato giù dal letto.

Seguendo quell’unica parola mi sono trovata emozionata e incredula a leggere METTI UN POMERIGGIO DI APRILE, UN TEDDY, UN PRATO (leggetelo e capirete).

Chi mi segue – anche un poco di straforo – su quest’isola sa che l’avventura del libro è stata un qualcosa di atteso, vissuto, coccolato e amato. Ora, finché sono io che ne parlo è un conto (un conto personalmente molto difficoltoso perché parlare di ciò che scrivo – per me – è come scalare muri lisci senza appigli e senza protezioni), ma il vedere e leggere il tutto da un altro punto di vista, beh, vi assicuro che mi ha spiazzata. In positivo s’intende.

Alessia – lo sa – la temevo come lettrice. E’ una divoratrice di libri e sapevo che il mio non rientrava esattamente nei suo gusti, ma trovare a leggere come l’intento iniziale con cui l’avevo scritto avesse fatto pienamente centro (Matteo Papero Tebaldi direbbe: <<colpita e affandota>>), mi ha reso orgogliosa di questo cucciolotto di libro che tanto amo e ho amato

Spero possa piacere ai più, spero possa farvi sorridere e, come dico sempre, riflettere. Come scritto ieri sera, ringrazio fin da ora tutti coloro che lo hanno letto o lo stanno leggendo o si apprestano a farlo. Ringrazio anche tutte le persone che – non per caso – il destino mi ha fatto incontrare, rendendo ancora più magico questo mondo fatto di gomitoli e pagine di scrittura in cui vivo tra 1000 e più 1000 difficoltà. Grazie di cuore e, ora più che mai, vi auguro di cuore… buona lettura ❤

Benben … W Ciro!!!

PS: è possibile acquistare il libro presso la Libreria Di Pellegrini di Via Marangoni o Libreria IBS di via Verdi entrambe site in Mantova

Annunci

7 thoughts on “Teddy, il libro e Alessia

  1. È una gioia poter condividere questi risultati,ma vorrei farti una domanda c’è
    possibilità per il piccolo teddy di “espatriare”si fa per dire.
    Mi piacerebbe trovarlo in bella vista nella mia libreria .Vederlo in giro per altre città,
    lo aiuterà a crescere e a scoprire il mondo. Un bacio mia dolce Ben

    • Ohhhhh Nancy piacerebbe un sacco anche a me 🙂 Se non erro (e se dovessi sbagliarmi provvederò a correggermi o puoi farlo anche tu) un modo per farlo espatriare è andare nella libreria della tua città e richiederlo o fare in modo che la libreria si interessi (magari dietro richiesta di un cliente) presso un distributore x valutarne la scheda e ordinarlo. Il passaparola agisce anche per queste vie… Non te l’ho mai chiesto: di dove sei Nancy? 😘❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...