Bottoni bottoni bottoni…


Mina cantava “Parole parole parole …” mentre io canto  “Bottoni bottoni bottoni …

Ebbene sì,  come sapete ho la fissa e la passione per questi oggetti quotidiani, quasi banali e inosservati dai più. Più di una volta mi sono chiesta il perché io abbia questo amore innato verso i bottoni e la risposta è che non ho risposta. Penso non ci sia una ragione e penso che sia per lo stesso motivo per il quale la mela si chiama mela e non pera.

Per me i bottoni sono una faccenda seria. Datemi un bottone e mi vedrete seduta per terra con la testa e le mani nelle scatole di gomitoli a perdere minuti lunghi come quaresime per scegliere il colore giusto. Sì perché, essendo il bottone una faccenda seria, non è solo una questione di abbinamento cromatico. Eh no! Sarebbe troppo facile. E’ qualcosa che va oltre e trascende quest’aspetto. Ogni bottone deve essere unico e magico. Sì perché oltre che faccenda seria, ogni bottone è una specie di passaporta tra il nostro vivere in fretta e sbadato e quell’angolino di fantastico che ognuno deve portarsi sempre appresso; quell’angolino o isolotto in cui deve regnare pace, armonia e magia.

Spesso mi capita di soffermarmi sui volti di chi, passando a trovarmi, mi chiede di vedere i bottoni. Sul loro viso leggo la curiosità di chi non si aspetta d’essere trafitto dalla scintilla colorata e magica di cui ogni bottone è depositario. Il sorriso si fa bambino. Osservo e, senza spiegare il perché o il per come di quel colore, lascio che la loro fantasia galoppi e si faccia rapire.

Sì, perché oltre che una faccenda seria e magica, vi svelo pure un segreto: non siete voi a scegliere i bottoni, sono loro a scegliere voi.

Ora, poiché tanti sono i curiosi mi sono messa, giorni addietro, a ingegnarmi sul gestire la faccenda della cerchiatura del quadrato, perché anche i bottoni quadrati rientrano a pieno titolo nel mondo bottone. In questa missione sono stati immortalati da Alessia due piccoli esemplari unici.

Uno è un bottone in viola, impreziosito da un nastro in organza e cotone tono su tono:

Bottone viola con nastro

Qui, come adoro fare, la fantasia del bottone non solo è richiamata dal filo ma anche dalle piccole perline di vetro:

Bottone viola con nastro particolare

Il secondo bottone, invece, è sul verde:

Bottone quadrato in verde

Un sottile filo verde gli corre attorno, impreziosito da piccole perline color salmone (come piccoli germogli); il tutto montato su un sottile girocollo semirigido.

Ecco, detto questo, sperando 1) che anche questi bottoni vi piacciano e 2) di avervi spiegato e non il perché io abbia la passione per queste creature vi lascio e vi rimando al prossimo gomitoloso post. Un abbraccio, Benben  ❤

Credits photo: Alessia – Questione di focale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...