Il risveglio


E poi ti svegli. Gli occhi gonfi da rana, testimoni di una notte sveglia, trascorsa tra lacrime e abbracci, nell’ascolto del temporale e della pioggia, nella paura dell’acqua in casa. Ma, pur tuttavia, trascorsa. Passata.

E nel giorno grigio, rimani in attesa del sole, litigioso con piccole nuvole bianche. Rimani in ascolto di ogni squillo di telefono. Li senti cavalcare i minuti, gli squilli e i messaggi arrivano da ogni parte. Lui, come il Papa, è quasi irraggiungibile.

Rimani in ascolto della sua voce forte, testimone della rabbia. E ti si spacca il cuore quando avverti la stonatura del pianto che ne incrina il tono. In quel frangente non c’è gomitolo che tenga: vorresti solo abbracciare tutti e lui. Lui che più di tutti vive e soffre.

E’ come un pozzo, un buco nero e profondo dentro cui ti hanno spinto. Attorno a te c’è il buio. Sopra la tua testa la luce; il foro di cielo. Gli unici appigli sono le mani degli amici che spuntano ovunque e ti tirano su, ti spingono verso l’aria e non ti capaciti della bella persona che sei se così in tanti, così numerosi ti sostengono.

E questo è ciò che rende bello il risveglio. L’affetto.

E penso a quanto l’essere umano possa essere buono e diventare stronzo o merda che cammina (pane al pane, vino al vino: le cose  e le persone vanno chiamate con il loro nome).

Eppure, nonostante tutto, ti accorgi che puoi guardare il mondo con gli occhi diversi: di chi è sopravvissuto. Gli occhi di chi ora scopre e può scoprire una realtà nuova. C’è bisogno di tempo, di sole, di cielo e di sorrisi. Ma il tempo non cancellerà mai il passato. Potrà solo renderlo indelebile e porgertelo come il tesoro più caro.

E il tono della sua voce ritornerà forte e sicuro ❤

Annunci

6 thoughts on “Il risveglio

  1. Aspettavo un tuo post e ora sei qui
    con tutta la tua sofferenza.
    È vero ci vuole ancora tempo e come ho già detto questo brutto momento …….
    deve passare x andare avanti.
    Noi siamo qui ad attendere e aiutarti,dove è possibile,con il nostro affetto.
    Confida in Lui che non abbandona nessuno,nel dolore sembra lontano,ma forse è più vicino di quanto sembri.
    Ciao un bacio mia dolce Ben❤

  2. Ah, cara Betta…il buco che il dolore sta scavando adesso lo riempirete con l’amore delle persone che vi circondano e domani, passata la tempesta, sarete ancora più splendenti di prima! 😘

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...