Un prezioso scialle


Voilà! C’est moi!!! Vi sono mancata?

Oggi, vorrei presentarvi uno scialle. E’ stato il mio primissimo lavoro grosso. Di lui ho parlato brevemente qui, ma mai è stato ufficialmente e doverosamente oggetto di un articolo tutto suo perché non sapevo come fare. Poi, come ben sapete, il destino mi ha portato a conoscere Alessia e, con un pò di organizzazione, abbiamo realizzato un piccolo set fotografico.

Prima di presentarvelo due parole: chiedo scusa per la modella (sono io che, davanti alla macchina fotografica, mi pietrifico… ecco, insomma… scusate).

Anyway… lo scialle che vi vorrei presentare è questo:

Scialle a telaietto

E’ stato interamente realizzato con la tecnica del telaietto, un arnese di cui mi sono innamorata quando l’ho visto “in azione” a Vicenza. Il modello è tratto da una vecchia rivista di Susanna. Rispetto all’originale cambia il filato. Sapete: se non faccio modifiche non sono contenta. Infatti, se il modello originale prevedeva della lana, qui ho utilizzato un prezioso filato di cotone e seta color champagne.

Particolare

Tutte le mattonelle create con il telaietto in metallo sono state unite con un giro di uncinetto (usando lo stesso filo). Un giro che ha continuato fino a bordare tutto il lavoro. Poi, alla fine, per dare peso a questo scialle leggero e prezioso, ho realizzato le frange:

Particolare della lavorazione

Tante e corpose frange. Sapete che non so nemmeno quante sono? Secondo me dovrebbero aggirarsi intorno ad un’ottantina:

Dettagli

E’ uno scialle così delicato e prezioso che ho quasi timore ad indossarlo. Ma, essendo un’amante di scialli e stole, ogni tanto, lo rispolvero e quando lo indosso sono contenta. Mi sembra davvero di varcare una porta sul passato.

Sperando vi piaccia, vi lascio con un abbraccio ed al prossimo gomitoloso post, Benben ❤

Credits photo: Alessia 

Particolare della trama

Annunci

11 thoughts on “Un prezioso scialle

    • Grazie, Morena… Sì, in effetti, indossarlo da proprio soddisfazione. Anzi, forse più che soddisfazione, mi da gioia.
      Magari un giorno proverò a farlo con la lana, chissà… (devo essere spiritualmente preparata ad affrontare una sgobbata non indifferente).
      Smack smack smack ❤

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...