Storia di un colletto


Ciaooooo… 🙂 ❤

Giorni fa, tra un lavoro e l’altro, tra un nervoso e l’altro, tra un’ansia e l’altra, La Giò mi ha chiesto un colletto da mettere su un vestito. Specifico: un colletto a chiacchierino. Convinta di avere chissà quanti modelli o di trovare ispirazione in rete, mi sono messa alla ricerca. Ovviamente la ferrea convinzione mi ha fatto sbagliare. Specifico ancora: in rete si trovano modelli molto belli, ma non erano adatti alla forma del colletto del vestito; sulle riviste ho trovato solo un paio di schemi decenti, ma anche questi non si adattavano all’abito. E così, armata d’ingegno mi sono detta: <<E se trasformassi un bordo in un colletto?>>

Così, facendo passare i vari giornali in mio possesso, ho scelto qualche modello, l’ho fotografato ed ho inviato il tutto alla Giò. Era lei a decidere. Io potevo limitarmi a suggerirle.

Alla fine, La Giò ha fatto la scelta giusta (speravo tanto che scegliesse quel modello 😀 ) ed io mi sono messa al lavoro. Dopo interruzioni dovute a forza maggiore, ieri ho terminato questo:

Colletto in bianco

Per realizzarlo ho usato – come richiesto – del cotone bianco. Non è il cordonetto sottilissimo che solitamente si usa per i pizzi e sapete perché? Perché la lavorazione sarebbe risultata molto più sottile e non si sarebbe adattata all’altezza del colletto dell’abito.

Colletto particolare

Poi, dopo averlo inamidato per bene, con l’aiuto della Maria Rosa è stato messo  e sistemato sull’abito. Devo dire che mi compiaccio del risultato 🙂

Colletto sull'abito

Per chi volesse provare a farlo lascio lo schema che mi sono dovuta fare (sono due giri e la lunghezza la decidete voi 🙂 se non capite contattatemi anche via mail).

Schema colletto

Sperano vi piaccia. Vi lascio con un abbraccio gomitoloso e vi rimando al prossimo matassoso post, Benben ❤

Annunci

11 thoughts on “Storia di un colletto

    • Uhhhhh, Ilaria, così mi fai arrossire. Detto da te, che hai due manine d’oro…
      Amo profondamente il chiacchierino e la magia retro che sa donare. Nella mia mente profuma di lavanda, di legno cerato, di borotalco della nonna, di pomeriggi al sole e di paglia d’estate… questa è la magia che il chiacchierino sa darmi tutte le volte che ho tra le mani le navette.
      Non posso che ringraziarti per le belle parole e per la poesia che hai assaporato. Grazie di ❤
      Smack Smack Smack

  1. Che bello questo colletto! Ho da poco iniziato ad avvicinarmi a quest’arte, devo dire che sei bravissima 🙂
    Ho da poco aperto un blog sui gioielli al chiacchierino perchè ho una passione per la creatività, spero di diventare anch’io così abile e di riuscire ad avere qualche followers…sono un’autodidatta!
    Se ti va puoi dare un’occhiata, ogni consiglio o critica lo accetto di buon grado 🙂
    http://noirdesirbijoux.blogspot.com

    • Ma grazie mille, Simona ❤ e benvenuta qui. Passa quando vuoi che mi fa solo piacere.
      Prometto che, al più tardi domani, passo a trovarti e molto, molto volentieri.
      Un abbraccio grande e continua ad apprendere. Anch'io ho iniziato da autodidatta 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...