Portaspilli


Ciao girlsssss….

appena vi mostrerò una cosa, siete autorizzate a ridere o a prendervi gioco di me. Pronte? Bene, vi mostro il mio attuale portaspilli, decisamente “schiferrimo” e INADATTO a nuvole e gomitoli… tatààààà….

Vecchio portaspilli

Bene, ora che vi siete scompisciate dalle risate, vi mostro il mio nuovo portaspilli, decisamente ADATTO a Nuvole e Gomitoli. Mi domando: perché non ci ho pensato prima? Eccolo qui con gli spilli, cioè con gli aghi:

Nuovo portaspilli

e qui senza:

Portaspilli particolare

Ok, detto questo vi dico che l’ho trovato su Pinterest. Tuttavia, poiché per strani ed arcani misteri elettronici oggi non riesco a trovare il link specifico di questo simpatico modello (e, a dirla tutta, non lo trovo da nessuna parte. Sembra volatilizzato. Ce ne sono di simili, ma quello che dico io è sparito, risucchiato, vaporizzato… ) vi lascio due righe di spiegazione nel caso in cui voleste cimentarvi. Pronte? Si parte:

Si lavora con la tecnica degli amigurumi e perciò, lavorando tutto in spirale, vi occorrerà un segna maglie iniziale. Io ho usato una normalissima spilla.

Comunque…  qui ho usato un uncinetto nr. 2,5  e un filato di scarto, cioè di riciclo giallo.

Anello magico: lavorare 6 pb (punti bassi)

1°giro: 2 pb in ogni maglia (totale 12 pb)

2°giro: *1 aumento (aum.) cioè 2 pb nella prima maglia e un pb*, ripetere da * a* per 6 volte (v.) (tot. 18 pb)

3°giro: *1 aum e 2 pb*, ripetere da *a* per  6v. (tot. 24 pb)

4°giro: *1 aum. e 3pb*, ripetere da *a* per 6v. (tot. 30 pb)

Continuate ad ogni giro ad aumentare sino ad arrivare all’ultimo con 1 aum. e 10 pb per un totale di 72 pb. Tagliate il filo e procedete a creare un nuovo dischetto delle stesse dimensioni, quindi seguite le istruzioni che vi ho dato.

Ora unite, rovescio su rovescio, le due forme con un normale punto basso. Arrivate quasi alla fine imbottite, tagliate il filo, sistemate la parte in eccesso dentro, in modo che non si veda. 

Adesso tagliate un bel pezzo di filo, del colore che volete (magari usate lo stesso colore che avete scelto per unire le forme), e doppiandolo, passate l’ago dal centro e andate verso l’esterno, tendendo bene il filo, in modo da creare e rendere cicciotti i petali. 

Fatto? Bene adesso prendete due bottoni e applicateli al centro, sia nella parte inferiore, sia nella parte superiore. Et voilà… 

Oddio, chissà se sono stata chiara.  Beh, se non ci è chiaro qualche passaggio non esitate a contattarmi.

Spero vi piaccia e al prossimo gomitoloso post, Benben 🙂

Annunci

9 thoughts on “Portaspilli

    • Ahahaha… la forma a zucchetta non l’avevo considerata! Ci ho visto un fiore, a volte una torta, ma la zucchetta è meravigliosa… Baciiiii e grazie mille 🙂

  1. Bello e super-utile!! Altrimenti ci tocca usare la prima cosa che si trova.. Anche io, avendo aghi dappertutto, li ‘pianto’ nei gomitolini.. Aaaaahhhhh.. Baci. Paola

    • a me ricorda un famoso budino alla vaniglia fotografato sulla scatolina che ne contiene la preparazione. Manca solo un bottoncino effetto ciliegia sopra.

      • Ahahahah…. Hai ragione pure tu, Jessi…. 🙂
        Il budino! Ho perfettamente capito a quale ti riferisci. Mamma mia come è fervida la vostra immaginazione. E il bello è che avete ragione! 🙂
        Questo puntaspilli è un fiore, una zucchetta e un budino… Altri?
        Baci Jessi 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...