La riscoperta di un vecchio centrino


Adesso vi racconto una storia, la storia di un centrino iniziato, interrotto, smarrito e poi ritrovato.

Questo centrino fu iniziato dalla mamma di Rosanna. Da quel che so, amava lavorare a chiacchierino. Ho scritto “amava” perchè la mamma di Rosanna non c’è più.

E, come avviene tutte le volte in cui una parte della nostra famiglia “affronta il Viaggio”, a chi rimane non resta che cercare di sistemare le sue cose. Sistemare è un verbo ampio che vuol dire tutto e niente al tempo stesso. Le cose vengono guardate, accarezzate, collocate in scatole o lasciate lì, buttate via o date a chi ne ha bisogno. Ecco, è stato proprio in questo sistemare che Rosanna ha trovato tante navette per chiacchierino, qualche vecchia rivista sull’argomento ed il centrino. Sapendo che mi piace quest’antica arte mi ha donato tutto. Ma quando mi sono trovata tra le mani il centrino incompiuto di sua mamma, ho capito che non potevo tenerlo, ma che avrei dovuto terminarlo di modo che Rosanna avesse un altro ricordo da accarezzare.

Ora, non avendo fatto una foto di come era prima che lo terminassi, posso solo mostararvi come è stato ultimato.

Dovete sapere che per quanto il risultato sia – mi dico tutto da sola – buono, il suo raggiungimento non è stato dei più semplici. Tra le navette “adottate” e già pronte all’uso (ossia preparate con il filo), infatti, ho dovuto cercare quelle con il filo uguale o, quanto meno, quelle che avessero il filo di ugual spessore e, possibilmente, della stessa tonalità. Poi, individuate le navette giuste, ho dovuto affrontare – forse – la parte più difficile: metter mano ad un lavoro pensato e iniziato da altri. All’inizio ho cercato di memorizzare il disegno e le modalità per proseguire senza troppi intoppi; dopo di che ho provato ad adattare la mia “mano” a quella della mamma di Rosanna. Spero davvero di essere riuscita a seguire, anche solo idealmente, il progetto originale.Dettaglio-pizzo-chiacchierino

Annunci

12 thoughts on “La riscoperta di un vecchio centrino

  1. E’ bellissimo il centrino e mi sono commossa leggendo la sua storia. Sono sicura che qualche produttore americano ci farebbe su un film!

    • Sì, cara, la sua storia – per quanto ridotta ai minimi termini, è bella. E se non ne venisse fuori un film, si potrebbe ragionare per farne un libro, magari, uno di quelli dal “sapore” antico. Non so se rendo l’idea….
      Comunque grazie! Un abbraccione

  2. Complimenti! Hai fatto un lavoro certosino e bellissimo! Il chiacchierino e’ cosi’ leggero e delicato! Ma quanto lavoro c’e’ dietro! Brava!

  3. Il tuo gesto è stato bellissimo .Anche a me avrebbe fatto piacere vedere l’opera incompiuta
    della mia mamma completata da mani esperte….. me l’avrebbe resa più vicina.
    Brava ciao da Nancy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...